Notaio Nicola Bruno

Casa

Atti

CASA

Tutti gli atti di chi acquista casa

Acquistare casa è un momento fondamentale e di passaggio nella vita delle persone, per questo è importante gestire questa attività ponendo attenzione ad ogni dettaglio, procedendo con ordine e precisione.

Nelle fasi di acquisto ci sono tanti passaggi che si traducono in diversi atti: proposta di acquisto, contratto preliminare, atto pubblico di compravendita o rogito, attività successive alla conclusione dell’atto, deposito del prezzo.

Tante attività delicate e importanti in cui la figura del Notaio diventa preziosa per la preparazione di tutta la documentazione necessaria, per la gestione di ogni aspetto nel rispetto della legge e con attenzione ai risvolti futuri.

La compravendita

Come Studio Notarile, per prima cosa, indaghiamo la volontà delle parti per individuare il tipo di atto più idoneo a realizzare lo scopo voluto dal cliente, nel rispetto della legge e al riparo da imprevisti futuri.

Una volta definito l’atto da predisporre, ci preoccupiamo di svolgere per legge una serie di controlli di legalità preventivi, volti a garantire un contratto valido e inattaccabile nel tempo.

Esserci fin dai primi passi e prestare attenzione a questi controlli è importantissimo, lo conferma un dato sul contenzioso nel settore immobiliare, che è pressoché inesistente: solo lo 0,003% delle transazioni immobiliari arriva davanti a un giudice.

Proposta d'acquisto

La proposta d’acquisto si differenzia dal preliminare. Si tratta infatti della dichiarazione dell’acquirente di voler acquistare un certo bene a un certo prezzo. Solitamente si tratta di un modulo prestampato fornito dall’agenzia immobiliare, ed è accompagnata dal versamento di una somma di denaro a titolo di ”caparra”.

Una volta firmata, la proposta d’acquisto contiene impegni già vincolanti per l’acquirente ma nel frattempo il venditore resta libero di valutare anche altre offerte e non è certo che l’affare venga concluso.

Per questa ragione è importante sempre firmare un contratto preliminare in quanto la proposta d’acquisto impegna solo la parte che l’ha firmata. Una volta accettata dal venditore la proposta di acquisto si converte automaticamente in un contratto preliminare.

Contratto preliminare

Il contratto preliminare è un vero e proprio contratto che obbliga entrambe le parti alla stipula del contratto definitivo. Per questa ragione è chiamato anche compromesso.

Nel preliminare si devono specificare gli elementi principali della vendita: prezzo, casa da acquistare, indirizzo e una precisa descrizione con i dati aggiornati del Catasto e la data del contratto definitivo.

Per garantire la massima tutela al futuro acquirente è molto opportuno che il contratto preliminare sia stipulato dal Notaio, mediante scrittura privata autenticata o atto pubblico, in modo che venga trascritto nei Registri Immobiliari. Nelle altre ipotesi, l’opportunità della trascrizione può essere valutata con l’assistenza del Notaio.

L'atto pubblico di compravendita e rogito

Questa è la fase in cui si concludono tutti i controlli del Notaio, ma spesso questo è l’atto in cui viene coinvolto per la prima volta. Noi suggeriamo sempre di coinvolgere uno Studio come il nostro anche nelle fasi che precedono l’atto, per essere certi di non avere firmato altri documenti già vincolanti e non verificati.

Di regola, al momento della sottoscrizione dell’atto di vendita, avviene anche la consegna del bene.

Al momento della consegna sarà opportuno far predisporre dall’amministratore di condominio una dichiarazione in merito alla regolarità nel pagamento delle spese condominiali del venditore.

Le attività successive alla conclusione dell'atto

Cosa succede una volta che l’atto pubblico di compravendita viene firmato? Come Notai siamo obbligati dalla legge ad effettuare una serie di adempimenti, in tempi brevi, per garantire allo Stato il pagamento delle imposte, la pubblicità ai terzi e la sicurezza dell’operazione a vantaggio di tutti i cittadini.

Queste le attività successive all’atto: la registrazione dell’atto presso l’Agenzia delle Entrate e il pagamento delle relative imposte per conto del cliente; il deposito dell’atto nei Registri Pubblici per renderlo noto ed efficace a norma di legge; la voltura catastale, in modo da aggiornare anche il Catasto.

Il deposito del prezzo

Se viene richiesto, dobbiamo tenere in deposito il saldo del prezzo destinato al venditore fino a quando non sia eseguita la trascrizione del rogito, con la quale si ha la certezza che l’acquisto non può più essere pregiudicato da eventuali gravami del venditore.

La tutela del deposito prezzo è facoltativa: in sede di rogito l’acquirente, a seconda dei casi, può optare per avvalersene o rinunciarvi.

Il deposito del prezzo garantisce il corretto e sicuro perfezionamento del trasferimento del denaro dall’acquirente al venditore. Quest’ultimo incasserà le somme dopo qualche giorno ma non correrà alcun rischio in ordine all’effettivo incasso della somma pattuita.

Casa

Verifiche, mutuo imposte, forme d'acquisto

Ci preoccupiamo di tutelare il tuo acquisto.
Saremo al tuo fianco dalla proposta d’acquisto al contratto preliminare e per versamento della caparra, fino al rogito del mutuo. Seguiremo tutte le operazioni che riguardano norme, verifiche, documenti e impegni.

Acquistare casa in sicurezza

Siamo qui per aiutarti

Contattaci per scoprire cosa può fare per il nostro Studio Notarile per la tua azienda o la tua famiglia.
Ci occupiamo di servizi e consulenza notarile in ambito familiare e societario e facciamo la differenza con il nostro approccio umano.