Notaio Nicola Bruno

Famiglia

Unioni

FAMIGLIA

Facciamo chiarezza su convivenza, matrimonio e unione civile

Una volta la famiglia faceva riferimento unicamente ai coniugi uniti in matrimonio. Oggi, sono riconosciute anche persone dello stesso sesso che decidono di unirsi civilmente. In questo modo sono state poste sullo stesso piano le norme che regolano il matrimonio e quelle che disciplinano l’unione civile, anche dal punto di vista del regime patrimoniale.

Si possono stipulare anche dei contratti che regolano la convivenza, in particolare i rapporti patrimoniali tra conviventi.

Il Notaio ha un ruolo importante nella consulenza degli atti familiari in termini di garanzia e legalità.

Convivenza

Le convivenze tra persone legate da rapporti affettivi stabili, quali situazioni di fatto che non necessitano di alcun atto formale per la loro venuta ad esistenza, sono state per la prima volta disciplinate in maniera organica con la c.d. “legge Cirinnà”.

A differenza di quanto previsto per le persone unite civilmente, pienamente equiparate a quelle coniugate rispetto alla successione a causa di morte, nessun diritto successorio è stato riconosciuto in caso di morte al convivente di fatto.

Per questa ragione è particolarmente importante ricorrere al testamento, in specie a quello pubblico, per pianificare la propria successione istituendo erede il convivente o, altrimenti, attribuendogli beni determinati a titolo di legato.

Matrimoni

Il regime patrimoniale legale dei coniugi, in mancanza di scelta e quindi di diversa convenzione, è costituito dalla comunione legale; i coniugi possono stipulare apposita convenzione matrimoniale per scegliere un regime diverso, come ad esempio la separazione dei beni.

La comunione legale è il regime patrimoniale della famiglia che definisce che i beni acquistati durante il matrimonio sono comuni a entrambi i coniugi, anche se è intervenuto solo uno all’atto di acquisto.

La separazione dei beni è il regime patrimoniale della famiglia in virtù del quale ciascun coniuge conserva la titolarità esclusiva dei beni acquistati durante il matrimonio.

Unioni civili

Possono costituire un’unione civile solo due persone del medesimo sesso, maggiori di età, non incapaci di agire e che non siano legate a terzi da vincolo matrimoniale o da altra unione civile.

La costituzione è valida con una dichiarazione congiunta degli interessati, alla presenza di due testimoni, davanti all’Ufficiale dello Stato Civile, che provvede alla registrazione del relativo atto nei propri archivi e al rilascio della certificazione che attesta il conseguimento dello status di unito civilmente.

Come per i coniugi, anche gli uniti civilmente possono passare dalla comunione legale alla separazione dei beni, o il contrario, o costituire un fondo patrimoniale tramite una convenzione tramite atto pubblico ricevuto dal Notaio.

Famiglia

Vincoli familiari, disabilità, terza età, minori

Durante il percorso di vita di una famiglia sono tanti i momenti in cui le persone che la compongono possono avere bisogno di un intervento notarile e lo Studio Notaio Bruno garantisce un servizio di assistenza per tutto quello che riguarda il diritto di famiglia.

Proteggiamo la tua famiglia

Siamo qui per aiutarti

Contattaci per scoprire cosa può fare il nostro Studio Notarile per la tua azienda o la tua famiglia.
Ci occupiamo di servizi e consulenza notarile in ambito familiare e societario e facciamo la differenza con il nostro approccio umano.